FAQ

Cos’è un flusso informativo?
In termini generali, un flusso informativo è una sequenza di unità di informazione,  denominata record o entità. Ogni unità è composta da una serie di elementi informativi o ‘item’, denominati campi, variabili o attributi.
Cosa significa validare un flusso informativo?
Significa che tutti gli elementi del flusso vengono vagliati e controllati secondo le regole stabilite in fase di setup.
I controlli possono essere di completezza:
- presenza di interruzioni nella serie dei numeri progressivi.
I controlli posso riguardare, anche, la correttezza della codifica:
- individuazione codici non esistenti;
- correttezza sintattica della codifica oppure logici;
- elementi già presenti in banca dati che devono essere scartati
Cosa sono le specifiche di un flusso informativo?
Le specifiche sono quei documenti ufficiali che descrivono nel dettaglio la composizione degli elementi di un flusso informativo. Un breve esempio, anche se non esaustivo, può aiutare a chiarire le idee. Gli ‘item’ possono essere:
- numerici: quantità, misurazioni, importi, date;
- non numerici, ma codificati secondo un sistema di classificazione (ICD-IX, ICD-O, SNOMED, DRG);
- non numerici e non codificati.
Per gli ‘item’ numerici, bisogna verificare che i valori indicati siano possibili e verosimili (correttezza). Per gli ‘item’ codificati, bisogna verificare che i codici siano:
- validi, cioè rientrino tra quelli previsti (correttezza);
- appropriati, cioè vengano usati col significato previsto dal sistema di codifica (correttezza). Gli ‘item’ già presenti vanno scartati (logica). Per tutti gli ‘item’, bisogna verificare se sono effettivamente riportati (completezza).
Cos’è un ETL?
Extract, Transform, Load (ETL) è un’espressione in lingua inglese che si riferisce al processo di estrazione, trasformazione e caricamento dei dati in un sistema di sintesi.